CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA

(Regolamento aggiornato al marzo 2019)

  1. Tipologia del servizio, destinatari e criteri di gestione

“Tutti in camper!” è un servizio di trasporto gratuito per persone con gravi disabilità motorie, riservato ad utenti che presentino almeno una di queste condizioni:

– immobilizzazione e/o tetraplegia, con uso di carrozzine basculate o lettighe;

– collegamento a macchinari salvavita quali respiratori e simili.

L’Associazione 2HE, organizzatrice del servizio, si riserva di valutare la concessione del mezzo caso per caso, usando questi criteri:

– la possibilità o meno da parte dell’utente di accedere ad altri mezzi di trasporto accessibili alle proprie condizioni fisiche;

– privilegiare la mobilità delle persone che da più tempo sono impossibilitate a viaggiare;

– permettere di l’uso del servizio al numero più ampio di persone (sempre nei limiti di cui sopra).

L’Associazione 2HE intende concedere l’uso del mezzo in maniera totalmente gratuita per gli utenti ed i loro accompagnatori, secondo le modalità descritte in questo documento.

  1. Oggetto del servizio

Con il presente contratto, l’associazione concede a titolo gratuito all’utente l’utilizzo del Camper Georgie Boy, modello Pursuit, targato ZA 920 EB, con annesso conducente, relativamente al programma di viaggio richiesto dall’utente nell’ambito del progetto “Tutti in Camper”.

L’attività dell’Associazione si limita dunque alla mera messa a disposizione del veicolo e del conducente nonché all’attività di consulenza, consistente nella stesura e programmazione del viaggio con riferimento al percorso e ai costi da affrontare. Non comprende ulteriori attrezzature oltre quelle di serie già presenti sul veicolo; per cui, eventuali e successive apparecchiature mediche o personale di assistenza che dovessero rendersi necessarie in base alla patologia del fruitore, saranno sotto la sua esclusiva responsabilità. Il programma di viaggio proposto dall’associazione non costituisce in alcun modo organizzazione di un viaggio ma un mero consulto totalmente gratuito che si basa su direttive espressamente fornite dall’utente.

Si precisa che tale attività viene svolta in favore dell’utente in maniera conforme alla finalità dell’associazione e non costituisce in alcun modo attività di natura commerciale.

  1. Condizioni di esclusione

Il servizio “Tutti in camper!” è vietato alle persone con malattie infettive in corso.

  1. Caregiving all’utente

Il servizio “Tutti in Camper!” prevede la sola fornitura del mezzo con autista e la promozione della raccolta fondi.

L’associazione promotrice del servizio non fornisce alcun tipo di assistenza di tipo medico-sanitario, Pertanto, è responsabilità degli accompagnatori garantire all’utente l’espletamento di tutte le funzioni di caregiving ed eventuale assistenza medico-sanitaria (movimentazione, igiene, assistenza respiratoria, nutrizionalenutrizione, ecc.).

Con la firma del presente regolamento, l’utente esonera il servizio “Tutti in camper!” e l’Associazione promotrice del servizio da qualunque responsabilità in caso di un eventuale peggioramento delle proprie condizioni di salute e dichiara espressamente di rinunciare a qualsiasi azione civile o penale o di rivalsa verso l’Associazione..

  1. Procedura di prenotazione

La richiesta di viaggio va fatta per via telefonica, chiamando il numero 333 2661415, o via mail, scrivendo all’indirizzo camper@ioposso.eu. L’Associazione non assume alcuna responsabilità per prenotazioni inoltrate con altri sistemi. Al fine di valutare in maniera corretta la fattibilità del programma di viaggio, la richiesta dovrà pervenire con almeno 40 giorni di anticipo rispetto alla data di viaggio individuata dall’utente, che tuttavia non costituisce termine essenziale e potrà subire variazioni in ragione delle esigenze organizzative dell’Associazione. La mera richiesta, telefonica o via mail, non costituisce in alcun modo vincolo o impegno contrattuale per l’Associazione.

Successivamente all’inoltro della richiesta, lo staff dell’Associazione 2HE contatta l’utente telefonicamente, al fine di assumere tutte le informazioni utili ed inerenti alla tipologia di viaggio da realizzare. Una volta in possesso di tali notizie, viene pianificato il viaggio e vengono quantificate le relative spese (comprensive, a puro titolo esemplificativo di carburante, pedaggi autostradali italiani ed esteri, accessi a zone ZTL, traghetti, trafori, ponti, ecc.).

Al termine della fase istruttoria, l’Associazione contatta l’utente, inviando via mail il programma del viaggio, che l’utente può approvare subito o rispedire suggerendo delle variazioni, fino alla definizione di un programma definitivo condiviso da entrambe le parti.

La prenotazione viene ritenuta ufficiale dal momento in cui alla mail camper@ioposso.eu giunga la scansione dei seguenti documenti firmati dall’utente (o, nel caso di impossibiltà alla firma, dalla persona delegata a termini di legge):

– copia del presente regolamento (disponibile anche in download dal sito www.ioposso.eu);

– copia del programma di viaggio inviata dall’associazione;

– liberatoria per l’uso delle immagini e modulo della privacy ai sensi della vigente normativa (disponibile in download dal sito www.ioposso.eu);

– copia fronte/retro del documento di identità in corso di validità.

Gli originali cartacei dei documenti possono essere consegnati all’autista del camper o inviati per posta all’indirizzo “Associazione 2HE – via Lefons 14 – 73021 Calimera (LE)”.

  1. Erogazione del servizio

Nell’ipotesi di accettazione da parte dell’utente della proposta formulata, il servizio sarà erogato al momento della data di viaggio individuata dall’utente solo compatibilmente con la disponibilità di veicolo e conducente/i da parte dell’Associazione. Laddove per tale data non sia possibile l’esecuzione della prestazione, l’Associazione provvederà ad individuare una propria data da sottoporre all’attenzione dell’utente.

Al fine di garantire la fruizione del servizio “Tutti in camper!” al maggior numero di persone, l’Associazione si riserva di:

– proporre all’utente delle date alternative;

– limitare la durata del viaggio;

– dare priorità alle richieste di utenti che non abbiano ancora utilizzato il servizio.

Resta inteso che la prestazione sarà regolata esclusivamente nei modi, nei tempi e nei luoghi indicati nel programma di viaggio del predisposto dall’associazione e sottoscritto dall’utente e d questi riconosciuto come facente piena prova tra le parti relativamente all’esecuzione del servizio stesso, secondo quanto pattuito. L’utente è tenuto a segnalare l’eventuale mancata ricezione del documento di conferma, a verificare la correttezza delle informazioni in esso contenute e a segnalare prontamente eventuali difformità rispetto a quanto richiesto. Il cliente, dunque, rinuncia espressamente al diritto di disconoscere la validità e/o efficacia e/o idoneità del suddetto documento di conferma del servizio a formare piena prova in merito alle condizioni di esecuzione del servizio da parte dell’associazione secondo quanto pattuito, nonché rinuncia a proporre qualsivoglia azione e/o domanda e/o eccezione in tal senso.

  1. Programma di viaggio

Una volta accettato il programma di viaggio, l’utente non può apportare in alcun modo unilateralmente delle variazioni sull’itinerario individuato, ma deve tempestivamente avvisare l’Associazione 2HE che si riserva di accettare o meno le modifiche.

Se, in fase di viaggio, si rendessero necessarie piccole modifiche di percorso legate (ad esempio) a condizioni di traffico o eventi metereologici, l’autista potrà in autonomia decidere di effettuarle salvaguardando la sicurezza dell’utente e i vincoli di budget.

Se, in fase di viaggio, l’utente dovesse proporre una modifica, lo può fare solo formalizzando tale richiesta per iscritto, tramite l’apposito modulo in carico all’autista che ne dà tempestiva richiesta all’Associazione. La variazione può essere effettuata solo se autorizzata dall’Associazione 2HE e se l’utente accetta di farsi carico dei costi relativi alla variazione del programma di viaggio.

  1. Disdetta o mancato accordo

In caso di mancata erogazione del servizio per assenza di una comune individuazione della data di viaggio, nessuna responsabilità potrà essere imputata all’associazione anche con riferimento ad eventuali prestazioni accessorie al trasporto stipulate su iniziative unilaterali dall’utente (a mero titolo esemplificativo: prenotazione struttura alberghiera).

In caso di annullamento del viaggio da parte dell’utente, questi è tenuto ad una comunicazione tempestiva, al fine di minimizzare l’impatto negativo di tale disdetta sull’organizzazione del servizio per altri utenti.

  1. Mancata esecuzione o prestazione del servizio per causa di forza maggiore

L’Associazione non potrà essere ritenuta inadempiente nel caso di mancata esecuzione del servizio o di interruzione nel corso dello stesso non imputabili alla stessa, ma dettate da cause di forza maggiore. Si intendono cause di forza maggiore: incendi, inondazioni, terremoti, avverse condizioni metereologiche, scioperi/agitazioni sindacali, altri incidenti industriali, impedimenti inevitabili o qualunque altra causa non prevedibile al momento della conferma del viaggio.

Le parti concordemente individuano come causa di forza maggiore altresì l’ipotesi di un c.d. guasto tecnico al camper che impedisce la partenza all’origine nonché l’eventuale impossibilità di reperire un conducente laddove quello originariamente incaricato sia nell’impossibilità materiale di poter svolgere la propria prestazione lavorativa concordata. In tal caso, l’utente accetta sin d’ora di posticipare la partenza in una successiva data da individuarsi e concordare con l’associazione e rinuncia ad esercitare qualsivoglia azione di tipo contrattuale o extracontrattuale nei confronti dell’associazione.

  1. Copertura dei costi del servizio attraverso la raccolta fondi

A seguito della quantificazione dei costi legata al programma di viaggio, l’Associazione 2HE promuove una raccolta fondi per coprire tali spese. Lo strumento fondamentale è il crowdfundig attraverso la piattaforma on-line www.buonacausa.org. L’associazione 2HE promuove tale campagna attraverso i propri social media.

L’utente del servizio, da parte sua, di impegna a:

– promuovere la campagna di raccolta fondi tra i propri contatti, secondo le modalità suggerite dall’Associazione;

– attivare contatti personali e attività che possano supportare la raccolta fondi (a titolo di esempio, concerti, eventi di beneficenza,…);

– coinvolgere enti, istituzioni ed aziende di propria conoscenza in programmi di sponsorship del viaggio;

– rispettare la normativa vigente in materia di raccolta fondi per cause sociali, mettendo in atto comportamenti di assoluta trasparenza.

Se l’utente risulta beneficiario del supporto di specifiche partnership con enti o aziende, è tenuto a seguire quanto previsto dal protocollo di intesa tra essi e l’Associazione.

  1. Vincoli per l’utente

Al fine di evitare confusione nei confronti dei donatori e nel rispetto dei principi e delle attività di raccolta fondi dell’associazione organizzatrice, è espressamente vietato all’utente di:

– attivare a titolo personale strumenti di raccolta senza previa autorizzazione da parte dell’Associazione;

– usare il logo “2HE”, il logo “IO POSSO” e il logo “Tutti in camper!” (coperti da registrazione) senza esplicita autorizzazione da parte dell’Associazione;

– promuovere campagne di raccolta fondi in contanti a nome di “Associazione 2HE”, “IO POSSO” o “Tutti in camper!”.

L’Associazione 2HE procederà in sede legale nel caso in cui venisse a conoscenza di comportamenti
scorretti in violazione a tali disposizioni o ad ogni modo finalizzati alla raccolta di denaro per scopi da quelli previsti nel presente regolamento.

  1. Precisazioni sui fondi raccolti

Nel caso in cui una raccolta fondi procuri entrate superiori ai costi effettivi, l’eccedenza rimarrà nella disposizione dell’Associazione, che la utilizzerà per sostenere i costi fissi del progetto e/o come plafond per i costi di ulteriori viaggi, anche di altri utenti.

Nel caso di mancato raggiungimento del budget necessario al viaggio, l’Associazione, al fine di evitare l’annullamento del viaggio, propone all’utente:

– di integrare con risorse personali la cifra mancante;

– di prorogare la data di partenza del viaggio al fine di reperire le risorse finanziarie mancanti (anche tramite una nuova campagna di crowdfunding). In tal caso, la cifra raccolta per il viaggio annullato e destinata al nuovo viaggio sarà decurtata delle eventuali spese già sostenute.

L’Associazione 2HE si riserva, in base alla propria disponibilità finanziaria, di poter integrare la cifra mancante con risorse economiche proprie, nel rispetto dei principi statutari e dei regolamenti interni vigenti.

In nessun caso, laddove il viaggio non venga effettuato, le somme raccolte per il tramite della campagna di crowdfunding, saranno corrisposte all’utente.

  1. Spese a carico dell’utente

Restano espressamente a carico dell’utente:

– spese per il vitto dell’utente e dei suoi accompagnatori;

– spese per medicinali o cure mediche;

– spese personali in genere.

  1. Ulteriori adempimenti e riferimenti

Nella fase di preparazione del viaggio e successivamente ad esso, il contatto fondamentale con l’associazione è quello telefonico con un incaricato.

Durante la fase del viaggio, il referente dell’associazione 2HE nei confronti dell’utente è l’autista del mezzo. La retribuzione dell’autista compete all’associazione e nulla gli è dovuto dall’utente.

Nella settimana successiva al termine del viaggio, l’Associazione invia una mail all’utente con un breve questionario, per analizzare e migliorare la qualità del servizio. L’utente si impegna a rispondere al questionario nel minor tempo possibile e a rispedirlo via mail.

  1. Comunicazione

Per poter effettuare una campagna di raccolta fondi, l’utente si rende disponibile a supportare l’Associazione 2HE fornendo informazioni e materiali adeguati ad una buona comunicazione (ad esempio materiale fotografico, registrazioni video,…). L’Associazione 2HE divulgherà solo le informazioni necessarie alla campagna comunicativa, previo accordo con l’utente.

Prima, durante e dopo il viaggio, l’Associazione 2HE può produrre materiali audio e video di documentazione dell’iniziativa che prevedono la partecipazione dell’utente (interviste, foto, video…). A tutela della privacy dell’utente, l’uso di tali materiali viene regolamentato dalla legge vigente attraverso la sottoscrizione di un apposito consenso informato.

  1. Rapporti con stampa e mezzi di comunicazione

Nel caso in cui organi di stampa e mezzi di informazione volessero realizzare servizi giornalistici (o affini) riprendendo o intervistando l’utente e/o i suoi accompagnatori, potranno farlo solo su esplicito consenso degli interessati.

Nel caso in cui un utente venisse contattato da organi di stampa e mezzi di informazione interessati a divulgare il suo viaggio e il progetto “Tutti in camper!”, è tenuto a coinvolgere immediatamente l’Associazione.

  1. Accettazione e consegna del camper

Le parti concordano che la messa a disposizione del veicolo avverrà presso l’abitazione dell’utente. Laddove per problemi di viabilità non fosse possibile ciò, l’utente stabilirà unitamente con l’associazione il luogo e le modalità alternative del prelievo. Lo stesso criterio sarà seguito per il ritorno presso l’abitazione al termine del viaggio.

Con la firma di questo regolamento, l’utente si impegna ad ispezionare il veicolo e la dotazione di bordo prima della partenza, di riscontrarne le buone condizioni di manutenzione e l’assenza di vizi palesi, così come la rispondenza della dotazione all’inventario.

  1. Norme di comportamento e danni

Nel camper con i sedili dotati di cinture di sicurezza, è fatto obbligo per i passeggeri di allacciarle. Inoltre, quando il camper è in movimento, tutti i passeggeri dovranno rimanere seduti. L’associazione non risponde di eventuali lesioni per cadute accidentali, danni e sanzioni derivanti dalla mancata osservanza delle citate norme, che saranno a carico del trasgressore, se maggiorenne, o del responsabile secondo legge nell’ipotesi di soggetto minorenne. È fatto divieto portare a bordo bagagli che ostruiscano le vie d’uscita; sono ammessi piccole borse o borsoni. L’uso delle attrezzature presenti all’interno del camper dovrà avvenire con la massima diligenza e secondo le procedure standard che vengono illustrate dall’autista al momento della consegna. Eventuali danni provocati dalla comitiva al camper o ai suoi accessori dovranno essere immediatamente comunicati all’autista. L’utilizzo degli accessori all’interno del camper avverrà solo ed esclusivamente per il tramite dell’ausilio del conducente.

Nell’ipotesi in cui l’autista dovesse momentaneamente allontanarsi dal mezzo per motivi logistici legati al viaggio stesso (es. soste notturne) l’utente si assume la responsabilità della custodia del veicolo e si impegna a seguire le indicazioni di corretto uso che gli verranno fornite. In particolare, l’utente non potrà mai movimentare il mezzo di propria iniziativa.

L’utente sarà chiamato a rispondere, e sarà ritenuto comunque responsabile, di tutti gli eventuali danni in qualche modo riconducibili alla mancata custodia del veicolo, secondo le modalità indicate.

L’associazione non sarà in alcun modo responsabile per eventuali danni dovuti a danneggiamento, furto o perdita dei bagagli né risponde in caso di mancata o inesatta esecuzione del servizio di trasporto.

  1. Rifiuto e limitazioni al trasporto

L’associazione può rifiutare o interrompere la prosecuzione del viaggio laddove ritenga che il comportamento e/o la condotta degli utenti non sia conforme agli accordi innanzi indicati ovvero metta a repentaglio la sicurezza propria o altrui non adeguandosi alle misure di sicurezza preposte.

  1. Controversie legali

Per qualsiasi controversia è competente il Foro di Lecce.