Loading...
‘mbràzzame!2018-11-12T07:53:53+00:00

Chiama il 366 1810331 per richiedere il cd di ‘mbrazzame! contenente la canzone e il videoclip.

La canzone

Rocco Mangia è un ospite de «La Terrazza “Tutti al mare!”» che, nonostante la SLA, mantiene uno spirito vitale, che lo ha portato a comporre dei versi dedicati al suo amore “Serenata a Maria”. Quando ha chiesto al musicista salentino Antonio Castrignanò, esponente di spicco della nuova folk music e amico di IO POSSO, di musicare i suoi versi, la risposta è stata un “sì” immediato.

È così che è nato il brano ‘mbrazzame! (in salentino, “abbracciami!”), una canzone d’amore, un inno ai caregiver, una “celebrazione della vita, nonostante tutto”.

La canzone prende forma di uno stornello popolare e racconta in prima persona i pensieri di un malato che non vuole smettere di godere delle cose belle della vita. Al tempo stesso, i versi sviluppano una vera e propria dichiarazione d’amore alla propria donna (immagine di tutti i caregiver familiari così importanti per chi è colpito dalla SLA o da malattie simili) e si aprono a delle riflessioni sulla malattia.

Gli autori devolvono tutti i proventi dei diritti d’autore a IO POSSO.

Il videoclip

Fernando Luceri è un regista salentino che ha realizzato videoclip per grandi artisti della musica leggera italiana (Daniele Silvestri, Caparezza, Carmen Consoli, Paolo Conte, Eros Ramazzotti,…) e che ha deciso di sostenere IO POSSO realizzando un lavoro a sostegno del progetto.

Dopo aver ascoltato il brano ‘mbràzzame! , ne ha apprezzato la ricchezza di significato e ha deciso di realizzare una storia corale, in cui si intreccia una storia su più piani. La quotidianità di una coppia segnata dalla malattia viene presentata con un registro stilistico che non cade nella retorica pietistica, ma che sottolinea l’energia della vita che continua ad essere celebrata, cosa resa possibile dall’intreccio con la storia di una comunità che sa “abbracciare” ogni suo membro indipendentemente dalla condizione fisica.

Alla realizzazione del videoclip hanno partecipato numerosi artisti che hanno contribuito gratuitamente al progetto e numerosi ospiti de «La Terrazza “Tutti al mare!”».

Il testo di ‘mbrazzame!

Tutta la vita io faticai a sessant’anni me mmalazzai
E passa lu tiempu, nu mme lamentu, puru malatu, me sentu cuntentu

Ohi vino vinello crasì crasàci alla Maria li dau tanti baci
Io mangiu e biu, l’amore fazzu, alla malatia ni fazzu nnu mazzu

   Maria ‘mbrazzame! Otame, stringime
   Ohi ce me piaci quandu me baci
   Maria ‘mbrazzame! Otame, stringime
   Ohi ce me piaci, l’amore si tu!

A mie me ndora chiui te na rosa,  iddrha de mie è sempre scilusa
Ieu sacciu comu l’aggiu pijiare, li fiacchi pensieri ni fazzu passare

Me dae a mangiare, me dae a bivire, m’ave spugghiare e puru vestire
Ddrha santa donna nu ssi lamenta, basta la uardu e ride cuntenta

Ancora tenia cose cu dicu, cu vi le cantu, comu n’amicu,
quiddhru ca tene, cchiu muta importanza cu nu perdimu mai la speranza

Saluti te core vi l’aggiu mandare, alli cristiani ca stannu a lottare
La cura se trova e nu tarda cu rria, aarvamu le vite amparu alla mia!

Per tutta la vita ho lavorato, a sessant’anni mi sono ammalato
E passa il tempo, ma non mi lamento, anche malato mi sento contento

Oh vino vinello crasì, crasaci, la mia Maria ricolmo di baci
Io mangio e bevo, faccio l’amore, ed al mio male incuto terrore

Maria abbracciami! Rigirami, stringimi!
   Quanto mi piaci quando mi baci
Maria abbracciami! Rigirami, stringimi!
Quanto mi piaci,l’amore sei tu!

Per me profuma più di una rosa, lei, che di me è sempre gelosa,
Io so sempre come prenderla, le faccio passare i pensieri tristi

Mi aiuta a mangiare, così come a bere, mi deve spogliare, ed anche vestire,
Quella santa donna non si lamenta, e se io la guardo lei ride contenta

Avrei tanto da dire, da cantarvele come un amico
la cosa che ha più importanza è di non perdere mai la speranza

Saluti sinceri voglio mandare alle persone che stanno lottando
La cura si trova! E sta per arrivare, salviamo tante vite insieme alla mia!

Il backstage nelle foto di Daniele Coricciati