SCARICA IL BANDO (PDF)
INVIA LA TUA CANDIDATURA

BANDO DI SELEZIONE per PSICOTERAPEUTI

L’Associazione 2HE, in partnership con AReSS, ASL Lecce, Ambito di Martano, Città di Calimera, Città di Melendugno, Comune di San Cesario,  promuove il progetto “RESILIENZA A DOMICILIO” realizzato grazie al Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel Terzo Settore (art. 72 D.Lgs. . 117/2017) – Avviso 1-2018 PugliaCapitaleSociale 2.0.

Principali scopi del progetto sono:

– diffondere tra gli psicoterapeuti salentini le best-practices di assistenza psicologica a domicilio per le famiglie colpite dalla SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica);

– sperimentare una moderna assistenza psicologica a domicilio presso un campione di famiglie residenti in provincia di Lecce;

– generare empowerment di comunità sulla tematica in oggetto per combattere lo stigma e determinare un clima di inclusione sociale verso i pazienti e i loro familiari.

Nell’ambito di tale progetto, gli organizzatori sono alla ricerca di

10 PSICOTERAPEUTI

Tali professionisti parteciperanno ad un percorso formativo (composto da una fase d’aula e una di supervisione) che permetterà loro di approfondire la conoscenza della SLA e delle modalità di sostegno psicologico a domicilio presso le famiglie colpite da tale malattia.

I partecipanti al corso di formazione che avranno seguito tutti gli step descritti nel presente bando (cf. Punto 3) entreranno a far parte di una shortlist di professionisti che verrà resa pubblica on line e comunicata alle famiglie che in futuro dovessero richiedere il servizio di psicoterapia a domicilio.

Tra i dieci partecipanti al corso di formazione, gli organizzatori sceglieranno successivamente tre professionisti cui affidare un incarico-pilota di psicoterapia a domicilio presso alcune famiglie aderenti all’iniziativa, secondo le modalità descritte al Punto 4 del presente bando.

  1. DESTINATARI E CANDIDATURE

Destinatari del presente bando sono gli psicoterapeuti che siano:

  • Regolarmente iscritti al proprio albo professionale con annotazione alla psicoterapia;
  • Residenti in provincia di Lecce.

I professionisti interessati dovranno manifestare la propria disponibilità esclusivamente compilando il form di partecipazione on-line cui si accede attraverso la pagina web www.ioposso.eu/resilienza attivo dal 18 settembre al 2 ottobre 2019. A seguire, i candidati saranno contattati per un processo di selezione secondo quanto specificato nel Punto 2 del presente bando.

In caso di convocazione, ai candidati sarà richiesto di firmare una copia cartacea del bando.

In base al numero di adesioni e nel rispetto dei confini del progetto, i partner promotori si riservano di accettare in qualità di uditori anche psicologi, regolarmente iscritti all’albo, che stiano terminando la scuola di specializzazione in psicoterapia. La scelta di eventuali uditori è a pura discrezione degli organizzatori e non è sindacabile.

La modalità di iscrizione in qualità di uditore segue le stesse modalità di registrazione on line dei partecipanti ordinari (specificando nel form di iscrizione lo status di uditore).

Lo status di uditore permette di partecipare esclusivamente alle 26 ore di formazione d’aula, ma non alle supervisioni e non dà diritto di inserimento nella short-list di professionisti pubblicata. L’Associazione 2HE rilascerà comunque un attestato di partecipazione per la formazione svolta nelle ore di aula.

  1. LA SELEZIONE

Le candidature verranno valutate a partire dal curriculum inviato, cui seguirà un colloquio motivazionale individuale, da tenersi nella prima metà di ottobre 2019 presso la sede dell’Associazione 2HE, in via Salvo d’Acquisto 44 a Calimera (LE). La mancata partecipazione al colloquio pregiudicherà la partecipazione al progetto.

In caso di numero particolarmente alto di candidature, gli organizzatori si riservano di poter utilizzare anche altri strumenti di selezione (prove di gruppo o test psicoattitudinali).

Il processo di selezione darà vita ad una graduatoria che sarà pubblicata su www.ioposso.eu/resilienza. I primi dieci professionisti saranno convocati per il corso di formazione; in caso di rinuncia, verrà fatta scorrere la graduatoria.

Gli organizzatori si riservano di proporre ai primi tre nomi che restano fuori dalla convocazione ufficiale, quando interessati, a partecipare alla parte formativa d’aula in qualità di uditori (cf. Punto 1).

  1. LA FORMAZIONE

Il percorso di formazione è diviso in 26 ore d’aula e 14 ore di supervisione, secondo il seguente programma:

Data/orario Nuclei tematici Formatori N. ore
16 ott 2019

10.00/13.00
14.30/17.30

La storia di IO POSSO e le ragioni del progetto Resilienza

Conoscenza dei partecipanti, definizione delle aspettative, patto d’aula e descrizione del progetto

Giorgia Rollo, Presidente 2HE

Francesco Aprile, Formatore e counselor

Raffaella Arnesano, Project Manager

6
17 ott 2019

15.30/17.30

La Sclerosi Laterale Amiotrofica:
aspetti neurologico-medicali, fasi di sviluppo della malattia, necessità di care-giving
Fernando De Paolis, Neurologo 2
17 ott 2019

17.30/19.30

Un caso di “reframing” con un malato di SLA Francesco Aprile, Formatore e counselor 2
18 ott 2019

15.30/19.30

Il supporto psicologico ai malati di Sla e ai loro familiari: metodologia ed esperienze Psicoterapeuta della rete “ASLA” di Padova 4
14 nov 2019

9.00/13.00

Accompagnare nella malattia. Il vissuto intrapsichico del terapeuta Elisabetta Bertoglio, Psicoterapeuta 4
15 nov 2019

9.00/13.00
14.30/19.30

Il supporto psicologico ai malati di Sla e ai loro familiari: metodologia ed esperienze

Accompagnare nella malattia. Il vissuto intrapsichico del terapeuta

Alessandra Pilato, Psicoterapeuta 8
9 dic 2019

17.30/19.30

Coaching – Supervisione Elisabetta Bertoglio, Psicoterapeuta 2
7 gen 2020

17.30/19.30

Coaching – Supervisione Elisabetta Bertoglio, Psicoterapeuta 2
4 feb 2020

17.30/19.30

Coaching – Supervisione Elisabetta Bertoglio, Psicoterapeuta 2
9 mar 2020

17.30/19.30

Coaching – Supervisione Elisabetta Bertoglio, Psicoterapeuta 2
6 apr 2020

17.30/19.30

Coaching – Supervisione Elisabetta Bertoglio, Psicoterapeuta 2
4 mag 2020

17.30/19.30

Coaching – Supervisione Elisabetta Bertoglio, Psicoterapeuta 2
8 giu 2020

17.30/19.30

Coaching – Supervisione Elisabetta Bertoglio, Psicoterapeuta 2
TOTALE 40

Eventuali variazioni alle date presenti in questo bando verranno tempestivamente comunicate agli interessati.

Per le ore d’aula, non sono ammesse assenze per alcun motivo e la mancata partecipazione farà decadere il diritto al prosieguo del progetto. Per le ore di supervisione, è ammesso un massimo di 4 ore di assenza. Le presenze verranno verificate dai coordinatori del progetto e troveranno riscontro tramite firma su un apposito registro.

Il corso si svolgerà presso la sede dell’Associazione 2HE, in via Salvo d’Acquisto 44 a Calimera (LE).

La partecipazione al percorso formativo, sia in qualità di partecipante ordinario che di uditore, non prevede nessun esborso da parte dei partecipanti, né alcun compenso a loro favore. Le spese di trasferta per il raggiungimento della sede del corso sono a carico dei partecipanti. Le spese relative ai materiali d’aula sono finanziate dal progetto.

Al termine del percorso formativo, verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

  1. LA SPERIMENTAZIONE DI PSICOTERAPIA A DOMICILIO

All’interno dei partecipanti al corso di formazione, gli organizzatori sceglieranno (con modalità non sindacabili) tre psicoterapeuti interessati ad effettuare un pacchetto di incontri presso il domicilio di dieci famiglie salentine colpite dalla SLA, selezionate con specifico bando. Il destinatario del colloquio può essere il malato o un caregiver familiare.

Ad ogni psicoterapeuta verranno affidati tre o quattro nuclei familiari, presso i quali effettuare un pacchetto di sette incontri a domicilio. Per ogni incontro verrà riconosciuto al professionista un compenso forfettario di € 90,00 (lordo) finanziati dal progetto. Si intende che tale cifra sia onnicomprensiva di ogni spesa. Specificatamente, le spese di trasporto del professionista per il raggiungimento del domicilio dell’utente non verranno rimborsate.

Il rapporto di lavoro sarà regolato con un apposito contratto, stipulato al termine della parte d’aula.

L’attribuzione del nucleo familiare al professionista è di responsabilità degli organizzatori e non è contestabile. Il professionista, con il supporto della segreteria dell’Associazione 2HE, si impegna a definire insieme all’utente il calendario degli incontri nel rispetto delle rispettive agende, ma soprattutto tenendo conto della situazione sanitaria dell’utente e delle sue esigenze temporali. Il professionista sarà quindi disponibile a svolgere tali incontri in qualsiasi fascia oraria.

Il pagamento avverrà esclusivamente via bonifico e nei vincoli del finanziamento regionale che sostiene il progetto.

In caso di interruzione del percorso da parte degli utenti, verranno retribuiti solo gli incontri effettuati.

Il metodo di lavoro impiegato dallo psicoterapeuta resta nell’ambito delle sue competenze professionali e delle metodologie di intervento specifiche del proprio orientamento, a patto che siano adattate al contesto e alla specificità della malattia, secondo quanto appreso nella parte d’aula.

I colloqui tra il professionista e gli utenti, così come gli incontri di supervisione, seguiranno le regole del codice deontologico della categoria, in particolare per ciò che concerne la privacy dell’utente.

  1. DOCUMENTAZIONE DEL PERCORSO: RAGIONI E IMPEGNI

Il progetto “Resilienza a domicilio” si propone di diventare una buona prassi da condividere nel mondo delle professioni di aiuto. In particolare, vuole restituire alla Regione Puglia dati importanti sui bisogni dei pazienti affetti da SLA; dati che possano essere utili ai decisori per istituire servizi sempre più in linea con le esigenze dei pazienti e delle loro famiglie.

Il progetto, proprio perché finanziato con fondi pubblici, deve garantire la trasparenza del loro impiego documentando le attività svolte.

Il progetto si pone nel solco della cosiddetta “Medicina narrativa”, secondo la quale la ricerca di uno stato di maggior benessere psicofisico del paziente si raggiunge dando voce e narrazione al suo punto di vista sulla malattia e sul percorso di cura.

Per i motivi sopracitati, gli psicoterapeuti che parteciperanno al percorso dovranno essere disponibili a “lasciare traccia”  delle proprie attività secondo i modi richiesti dagli organizzatori. In particolare, gli psicoterapeuti dovranno essere disponibili a:

– compilare in maniera corretta e completa i registri di presenza e ogni documento ufficiale di progetto (report);

– rilasciare interviste in formato scritto, cartaceo o elettronico, o in forma di videoregistrazione sia agli organizzatori che ad agenzie di comunicazione esterna;

– contribuire alla redazione del “blog resiliente”, attività cardine della comunicazione di progetto.

  1. RIFERIMENTI ORGANIZZATIVI

Per qualsiasi altra informazione è possibile contattare l’Associazione 2HE:
– via mail, all’indirizzo info@ioposso.eu
– per telefono, ai numeri 3661810331 oppure 3490063946.